BIANCOGRIGIO

Pinot Grigio “integro”

Essere artigiani del vino significa rispettare l’integrità dell’uva, conoscere i ritmi della natura e saper che territorio, clima e intervento dell’uomo possono rivelare espressioni uniche e diverse, ma altrettanto sorprendenti della stessa materia prima.

BiancoGrigio è un Pinot Grigio integro. La purezza del vitigno è custodita da un dialogo minimo, ma fondamentale tra vino, cemento e ambiente che continua, accudito dal tempo e dalle nostre mani, fino a quando la naturale evoluzione del vino si è espressa in tutta la sua autenticità.

Varietà: 100% Pinot Grigio
Annata: 2019
Denominazione: DOC Delle Venezie
Vigneto d’origine: Basalghelle
Coltivazione: Trattamento in biologico, uve non certificate
Forma di allevamento: Guyot
Densità d’impianto: 6,5mila ceppi per ettaro
Resa per pianta: 1 kg di uva per pianta
Epoca di vendemmia: 1 settembre
Sistema di raccolta: a mano con selezione dei grappoli
Note di vinificazione: Pressatura di uve intere, fermentazione spontanea e affinamento sui propri lieviti in cemento non vetrificato, per mantenere la freschezza del vino per un periodo di 9 mesi. Vino non filtrato, sur lie.
Affinamento: in bottiglia per almeno 6 mesi
Imbottigliamento: 18 giugno 2020
Note organolettiche: Giallo paglierino con riflessi verdolini. Al naso è da subito un rincorrersi di sensazioni legate alla frutta fresca croccante, quale mela golden e pera, che si alternano a richiami di fiori bianchi tra cui spiccano tiglio e gelsomino. Al palato è fresco, setoso, lungo, di grande equilibrio, con una vena minerale perfettamente integrata: complessità aromatica retrolfattiva di notevole impatto e persistenza.
Abbinamento: Ottimo accompagnamento alle innumerevoli pietanze a base di pesce ma anche di carne bianca. Curioso con piatti vegetariani.
Bicchiere consigliato: Tulipano
Come indicare sulla carta vini: Pinot Grigio “BiancoGrigio” 2019 - Italo Cescon
Varietà: 100% Pinot Grigio
Annata: 2018
Denominazione: DOC Delle Venezie
Vigneto d’origine: Fagarè – Particella 96
Coltivazione: Biologica
Forma di allevamento: Guyot
Densità d’impianto: 6,5mila ceppi per ettaro
Resa per pianta: 1,2 kg di uva per pianta
Epoca di vendemmia: 30 agosto
Sistema di raccolta: a mano con selezione dei grappoli
Note di vinificazione: Pressatura di uve intere, fermentazione spontanea e affinamento in parte in cemento non vetrificato e in parte in tonneaux per un periodo di 7 mesi. Vino non filtrato e senza solfiti aggiunti.
Affinamento: in bottiglia per almeno 12 mesi
Imbottigliamento: 22 luglio 2019
Note organolettiche: Giallo paglierino intenso con sfumature verdine. Leggera velatura data dalla sua integrità. Al naso regala dei profumi intensi ed eleganti, note fruttate di pesca bianca, agrumi gialli per poi aprirsi con note balsamiche e leggermente speziate. Accenno di vaniglia data dal passaggio in legno. Piacevole il contrasto tra naso e bocca che in un primo momento può sor- prendere per l’intensità della freschezza e la buona sapidità, in equilibrio.
Abbinamento: Ottimo accompagnamento a pietanze delicate, frutti di mare e primi piatti a base di pesce. Con salumi dal gusto delicato come prosciutto dolce.
Bicchiere consigliato: Tulipano
Come indicare sulla carta vini: Pinot Grigio “BiancoGrigio” 2018 - Italo Cescon