Storia e Progetto

Produciamo ciò che ci piace con impegno e dedizione perchè siamo i primi consumatori dei nostri vini. L’ aderire come azienda al gruppo di ricerca “Organic Wine Project” della GiottoConsulting è stata un’evoluzione spontanea del nostro rispetto per l’ambiente e dall’aver acquisito la consapevolezza che ciascuno di noi è in grado di dare, entro i propri limiti, il suo contributo attivo nella battaglia contro l’inquinamento per avere un domani più pulito già da oggi. Nei nostri vigneti utilizziamo solamente metodi che garantiscono il pieno rispetto del territorio e dei cicli vitali per presentare dei vini naturali. Amore e rispetto per la natura i principi che seguiamo nella viticoltura biologica per darne un’interpretazione autentica ed originale.
Abbiamo scelto di mettere al primo posto la salute delle persone e dell’ambiente, di sfruttare la naturale fertilità del suolo favorendola con interventi limitati, non utilizzando fitofarmaci di origine industriale, escludendo completamente i prodotti di sintesi, i pesticidi e gli organismi geneticamente modificati.

Il costante impegno nell’osservazione della nostra oasi sul Piave ed i più difficili metodi di coltura bio ci richiedono un maggiore impegno, intellettuale ed operativo, ma lavoriamo in un ambiente caratterizzato da equilibrio e salubrità. Peculiarità preziose che vengono trasmesse ai prodotti biologici, ai nostri vini biologici: il non utilizzo di fertilizzanti o sostanze chimiche garantisce un vino genuino e più digeribile, inoltre uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Davis, in California, dimostra come gli alimenti coltivati biologicamente contengono una maggiore quantità di proteine, polifenoli e antiossidanti, quali carotenoidi e flavonoidi, considerati i più strenui nemici dell’invecchiamento cellulare.

Oltre il Vino

Anche la scelta dei materiali strizza l’occhio all’ecologia, tappo vite in alluminio, etichette stampate con inchiostro naturale ed una bottiglia dal vetro particolarmente leggero completano un packaging accattivante e completamente riciclabile. Il rispetto per l’ambiente non solo nella produzione e lavorazione delle uve ma anche nel packaging del prodotto finito.

I tappi vite che utilizziamo sono composti interamente di alluminio, prezioso minerale che può essere riciclabile al 100% infinite volte. Con il riutilizzo si risparmiano gli alti consumi di energia dell’estrazione e lavorazione della materia “nuova” oltre al minerale stesso! Anche la scelta di ridurre il peso della bottiglia nasce dall’esigenza di essere in prima linea nella tutela dell’ambiente senza dimenticare però la sicurezza dell’imballo. Sostenibilità la parola chiave che ci ha guidato in questa scelta.
L’essere ecologicamente consapevoli ci fa impegnare a ridurre il più possibile le emissioni di CO2 nell’ambiente così da potervi offrire vini bio dalla nascita delle uve sino al bicchiere.